Le aste giudiziarie sono uno strumento per attuare la vendita forzata di un bene.

La legge prevede che, se un privato o una società sono gravati da debiti insoluti, i loro beni possano essere oggetto di vendita forzata. Viene, così, permesso ai creditori di assicurarsi il soddisfacimento del loro avere e all'acquirente di ottenere i diritti sul bene che spettavano a colui che ha subito l'espropriazione, fatti salvi gli effetti del possesso di buona fede.

Il decreto con il quale il giudice dell'esecuzione dispone il trasferimento del bene espropriato all'aggiudicatario ha l'ulteriore effetto di provocare la cancellazione di tutti i gravami quali ipoteche e pignoramenti (cosiddetto "effetto purgativo o liberatorio della vendita forzata immobiliare") (art. 586 c.p.c.).

La nuova normativa, che ha riformato in più punti il codice di procedura civile, ha previsto, ex art. 490 c.p.c., l'obbligo di pubblicazione dell'avviso di vendita, dell'ordinanza del giudice e della relazione di stima su appositi siti internet almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell'incanto. Sarà così consentita una partecipazione più ampia alle aste giudiziarie, tradizionalmente riservate ai soli operatori professionali.

Da tali documenti, è possibile trarre informazioni utili per una partecipazione più oculata alla vendita quali la descrizione del bene, le iscrizioni e trascrizioni che gravano sullo stesso, i dati catastali e le eventuali variazioni, la destinazione d'uso del bene ed i possibili abusi riscontrati, l'eventuale stato occupazionale del bene e il valore dell'immobile con indicazione del criterio di stima usato.

Sempre in funzione di una partecipazione consapevole, la figura del custode (art. 559 ss. c.p.c.) permetterà di visitare l'immobile e, inoltre, verrà favorita una gestione dinamica in termini di valorizzazione del fabbricato.

Come Partecipare alle Aste?

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie e non occorre assistenza di legale o di altro professionista. Gli immobili sono posti in vendita nello stato di fatto e diritto che risulta dalla perizia di stima, la cui integrale conoscenza è presupposto della presentazione dell'offerta o della domanda di partecipazione.

Tutte le vendite si tengono presso il Tribunale di Piacenza. Il Tribunale ha stipulato con diverse banche una convenzione per agevolare la concessione di mutui ai soggetti che intendono concorrere alle aste e precisamente con:

IMPORTANTE Per prendere visione dell'immobile, contattare il custode indicato nell'avviso.

Per ogni informazioni e per visionare la perizia o l'avviso di vendita, rivolgersi a: "Notai Associati Vendite Esecuzioni - N.A.V.E." con sede in Piacenza, via Gregorio X n. 46 (0523/331106 - info@navepiacenza.it) dalle ore 10.00 alle ore 12.30, escluso il sabato, o consultare il sito internet www.astalegale.net

Vendite senza Incanto

Modalità di presentazione della domanda

Gli offerenti dovranno presentare offerta in busta chiusa (entro il termine indicato in avviso) contenente:

  • domanda in carta legale con indicati i dati dell'offerente, il numero dell'esecuzione ed il prezzo offerto;
  • assegno circolare non trasferibile pari al 10% del prezzo offerto intestato a "Notai Associati Vendite Esecuzioni" a titolo di cauzione;
  • fotocopia di un documento d'identità e del codice fiscale (in caso di società anche una visura camerale)

Sulle buste dovranno essere indicate solamente le generalità di chi presenta l'offerta (che può anche essere persona diversa dall'offerente), il nome del notaio delegato e la data fissata per la vendita. Nessun altra indicazione dovrà essere apposta sulla busta, a pena di irrecevibilità dell'offerta.

Vendite con Incanto

Modalità di presentazione della domanda

Gli offerenti dovranno presentare domanda in carta legale e depositare una cauzione pari al 10% del prezzo base mediante assegno circolare non trasferibile intestato all'associazione "Notai Associati Vendite Esecuzioni" in Piacenza, via Gregorio X n. 46, entro il termine indicato in avviso. Si informa che la mancata partecipazione alla vendita senza documentato o giustificato motivo comporterà la restituzione della cauzione solo nella misura dei 9/10 dell'intero e la restante parte verrà acquisita alla procedura esecutiva.

Gli immobili sono posti in vendita nello stato di fatto e diritto che risulta dalla perizia di stima, la cui integrale conoscenza, insieme a quella dell'avviso di vendita, è presupposto della presentazione dell'offerta.

la perizia e l'avviso di vendita sono consultabili presso "notai associati vendite esecuzioni" in via gregorio x n. 46 (0523/3311/06) dalle 10.00 alle 12.30, escluso il sabato, o sui siti internet www.astalegale.net